TEAM ROMAGNA JUDO A.S.D.

LUGOTEAM-ROMAGNA-JUDO
Palestra Ex Enal – Via Emaldi 20

Per informazioni tel. 347 – 7946028 sig.ra Susi

SITO WEB: http://www.teamromagnajudo.it/

 

 

                                LUNEDI            MERCOLEDI’         VENERDI’
Bambini/e               16,45–18                                                      16,45 – 18
Ragazzi/e               18 – 19,30                 18 – 19,30                 18 – 19,30
Adulti                   19,30 – 21,30           19,30 – 21,30           19,30 – 21,30

 

paolo-berrettiMaestro Paolo Berretti cintura nera 7° Dan, nonché Fondatore e Presidente del Team Romagna Judo.Nato a Lugo (RA) il 06-12-1946.
Nell’Anno 1964 la Romagna, regione di grande passione e forti valori morali, non poteva che essere la terra più fertile per la diffusione di uno sport, il judo, che, tra le sue caratteristiche ha proprio la determinazione, la correttezza, il rispetto dell’avversario ed il crescere assieme a quest’ultimo. Alla Romagna serviva soltanto un tramite, un appassionato romagnolo (non solo di nascita, ma che avesse tutte le peculiarità tipiche di chi vive in territorio romagnolo) che trasmettesse il sapere di Jigoro Kano alle generazioni a venire. Queste caratteristiche, furono riscontrate in Paolo Berretti.
La sua storia è la storia del Team Romagna Judo, sua “creatura”, che gli ha permesso di partecipare a tutta l’attività agonistica federale dal 1964 al 1976. Paolo Berretti è stato vincitore in numerosi tornei, alcuni dei quali internazionali. Per sette volte ha ottenuto il titolo di Campione Regionale, è stato Medaglia d’argento al Campionato Nazionale fino a cintura verde (Torneo Mare Adriatico) e Medaglia di bronzo al Campionato Italiano fino a cintura marrone (Torneo Mare Ionio).
Da semplice agonista, egli ha iniziato ad insegnare questa raffinata ed elegante disciplina giapponese, che Jigoro Kano elaborò a partire dall’arte marziale del jujitsu. I primi tempi furono abbastanza pionieristici, con mezzi che erano strettamente necessari: un tappeto di paglia di riso ricoperto di tela e un piccolo spazio ritagliato nella palestra delle scuole elementari della cittadina di Castelbolognese. “correva l’anno” 1972. Poi il primo “dojo”, nello scantinato dell’ex orfanotrofio con la formalizzazione di una ragione sociale, la nascita di un sodalizio sportivo (Judo club Castelbolognese) e di una dirigenza (il primo presidente fu Tullio Bolognini). Mentre egli stesso proseguiva nella sua carriera di agonista, Berretti avviò anche l’attività agonistica del suo club. Oltre ai brillanti risultati personali, (nel 1974 la Medaglia di Bronzo al Campionato Italiano Seniores e al Campionato Assoluto d’Italia svoltosi a Lugo di Romagna), i judokas da lui preparati, con la fattiva collaborazione di Giacinto Guerra e di Angelino Angelini (allora presidente del judo club Lugo), non tardarono a ripagare il lavoro con le soddisfazioni: Stefano Cappai, per esempio, raggiungendo il titolo nazionale. Nel 1977 dopo il corso in Federazione all’Accademia Nazionale di Judo (Corso “RO”) divenne allenatore, nel 1980 Istruttore, conquistando anche il 2° Dan, nel 1984 acquisì il 3° Dan . Nel 1985, diviene maestro di judo. Risale a quegli anni anche la sua collaborazione con il sodalizio Cral Enichem di Ravenna e lo “sbarco” di Paolo Berretti in quella città, con la sistemazione alla palestra Torrione (dal 1988 al 2003, prima del trasferimento nell’attuale sede, la palestra della scuola media Randi). Nello stesso periodo a Lugo di Romagna iniziò l’esperienza con i bambini ai quali viene dedicato un corso, prima “precario” alla palestra Garibaldi, poi nella ex sala da ballo Enal dove venne sistemato un tatami fisso. Una svolta importante per Berretti avvenne quando si decise di unire in un unico sodalizio il dojo di Lugo di Romagna (che diventava anche sede del club), Ravenna e Castel Bolognese, sotto il nuovo nome di Team Romagna Judo, assumendone nel contempo la presidenza.
Nel frattempo Berretti proseguì la sua scalata judoistica diventando cintura nera 4° dan nel 1990 e 5° Dan nel 1995.
Il suo impegno totale, sia tecnico che gestionale per il Team Romagna judo ha fatto sì che si siano moltiplicate le soddisfazioni in termini di risultati conseguiti dai suoi atleti, che hanno portato il Team ad essere considerata la prima società a livello agonistico in Emilia Romagna e la sesta in Italia (dato del 2012).
Berretti fonde in sé i caratteri decisivi: la correttezza, la disciplina (richiesta agli allievi, ma sempre ripagata dal rispetto), la volontà di mettersi sempre in discussione, con tutti i judoka, dal più preparato al meno avvezzo, la volontà di raggiungere i risultati, l’onestà e la sincerità nei rapporti interpersonali, la disponibilità totale per i suoi atleti ed una capacità infinita di lavoro ed impegno sia sul tatami che in situazioni organizzative e gestionali. Tali doti sono state riconosciute, nel 2002, anche da Matteo Pellicone, presidente Fijlkam (Federazione Italiana di Judo Lotta Karate e Arti Marziali), che ha conferito al maestro lughese il 6° dan, la cintura bianca/rossa, ad “honoris causa”.
La squadra annovera Campioni Italiani ed atleti che sono entrati nel giro delle rappresentative nazionali e convocati più volte per stages tecnici federali, citandone solo alcuni ricordiamo: Fabio Pucci, Tania Ferrera, Federica Tuccio, Fabio Miranda e Alessandro Graziano. Nel 2003, il TRJ ha conquistato anche un titolo europeo con Laura Bucchi, incoronata Campionessa d’Europa. Laura è stata inoltre, più volte campionessa nazionale nelle categorie minori, tricolore assoluto e terza classificata ai Campionati Europei Juniores di Cipro 2000. Nel corso di tutti questi anni vissuti prima come agonista poi come Maestro, Paolo Berretti ha avuto varie nomine di Commissario Tecnico e nel Febbraio 2005 è stato nominato per la quarta volta Commissario Tecnico Regionale. Sempre nel Febbraio 2005 il Consiglio Federale FIJLKAM ha conferito alla sua società sportiva la Medaglia d’Onore al Merito sportivo. Dall’inizio della sua carriera di Maestro fino al 2013, Paolo Berretti ha visto conquistare sotto la sua preparazione ben oltre 60 cinture nere.
Nel marzo 2013 Paolo Berretti ha conquistato inoltre il 7° Dan, conferitogli da Matteo Pellicone, presidente Fijlkam (Federazione Italiana di Judo Lotta Karate e Arti Marziali).
Il Team Romagna Judo tuttavia vanta anche un forte impegno sociale che mantiene ormai da tre anni con un corso gratuito di difesa personale rivolto a uomini e donne. Il corso che ha luogo sia nella sede di Lugo che in quella di Ravenna, continua a regalarci soddisfazioni nelle numerose adesioni che ogni anno raccogliamo, sinonimo dell’utilità del corso.

 

Print Friendly, PDF & Email